Al punto che taluni artigiani dei piani di privatizzazione

May 13, 2014   //   by jestell156   //   News  //  No Comments

Governare con la crisi Il rasoio di Occam

Materialismo e prassi emancipatrice in Alfred SchmidtContro il di regime

La del. In ricordo di Gustavo Bueno (1924 2016)

una greca. Una che getta una luce singolarmente viva sul nostro presente. e intitolata Pluto. Colui che viene indicato con questo nome non è nient’altro che il dio della ricchezza e del denaro1. Che qui si presenta nelle sembianze di un vecchio coperto di stracci, accecato da Zeus, errante per le strade. Mentre in genere Pluto è raffigurato come un cieco, perché distribuisce ricchezza in funzione del caso, sui ricchi come sui poveri, il personaggio della commedia di Aristofane riserva le proprie buone azioni solo ai ricchi, preferendo tra questi truffatori e malfattori. Guarito della propria infermità dalle cure del dio Asclepio, a tutti promette abbondanza. Penia (la povertà) ha un bel da fare nell’obiettare che se i poveri diventassero ricchi, nessuno più lavorerebbe: la promessa della ricchezza universale ha comunque la meglio. Così si festeggia la guarigione di Pluto e la commedia si moncler outlet online shop chiude con un’apoteosi rovesciata: una processione solenne si reca all’Acropoli, ritmata da una danza e illuminata dalle torce, per insediare Pluto nell’abside del tempio di Atena e della polis.

Nel trionfo di Pluto la commedia rivela un vero e proprio mondo a rovescio. Che il dio del denaro sia consacrato custode del santuario della dea, ecco ciò che demolisce le fondamenta della polis. La quale in effetti si costituisce attraverso la consacrazione della supremazia di Atena sulle potenze private, quelle delle grandi famiglie aristocratiche asservite alla terribile legge del sangue. Sono appunto queste moncler saldi outlet potenze a essere relegate in un altare situato ai piedi dell’Acropoli. Basta dire che la dea intrattiene con la città una relazione molto forte. Non è infatti una divinità tra le altre. Come ha ben visto, la dea Atena è la città Atene, ovvero lo spirito reale dei cittadini quale vive attraverso le istituzioni della 2. Il rovesciamento messo in scena da Aristofane (Pluto appollaiato sull’Acropoli) mostra moncler saldi che il culto del denaro e il desiderio sfrenato di ricchezza intaccano direttamente il cuore della. Se non c’è resistenza, è perché viene fatta promessa ai poveri di una ricchezza universalmente diffusa e non più ciecamente riservata ai soli ricchi e fighetti.

Nel leggere queste pagine scritte 2600 anni fa è difficile non pensare all’odierno destino dei greci. Da svariati anni i loro governi, volontariamente asserviti o resistenti prima della capitolazione, sono intenti a spegnere l’inesauribile sete del dio dei mercati finanziari, un Pluto interamente svincolato, ormai da tempo, dai limiti della cultura della terra, come del resto da qualunque produzione reale, ed esclusivamente preoccupato ad accrescere all’infinito le spese della propria conservazione. Al punto che taluni artigiani dei piani di privatizzazione della Troika sono riusciti a immaginare di vendere piumini moncler outlet all’asta lo stesso Partenone3. In questo senso il è effettivamente il rovesciamento diventato realtà, è davvero il mondo alla rovescia del quale parla Aristofane. La finanziarizzazione dell’economia è il risultato diretto delle politiche neoliberali. I fondi di investimento e le grandi banche attraverso la rendita finanziaria sistematicamente si impadroniscono di una parte sempre maggiore delle ricchezze prodotte dall’economia reale. Ma questa finanziarizzazione, prima di essere una perversione e una forma di parassitarismo, va letta come un insieme di rapporti di attraverso i quali le società e le loro istituzioni, insieme alla natura e alle soggettività, vengono sottoposte alla legge di accumulazione del capitale finanziario.

Ma, si obietterà, perché la dovrebbe essere minacciata da questa autonomizzazione del denaro abbandonato alla sua stessa dismisura (hybris)? E perché la dovrebbe scomparire insieme alla promessa di una ricchezza universale che Pluto fa piumini moncler uomo intravvedere ai poveri? Sarebbe forse in virtù dell’universale corruzione che essa non mancherebbe di produrre? Cosa dobbiamo intendere con, ovvero con il (kratos) del popolo (demos)? Il termine kratos significa molto prosaicamente la superiorità vittoriosa in una guerra contro nemici, tanto interni quanto esterni. Può anche significare la vittoria di un’opinione all’interno di un’assemblea. Ma si tratta sempre di una vittoria ottenuta dentro uno scontro. Per questo si tratta di una parola malfamata, che all’interno della polis agli stessi democratici ripugna utilizzare, tanto essa fa sentire che il del popolo non è il del popolo esercitato dal popolo in quanto tutto, ma quello che deriva moncler saldi uomo da una vittoria ottenuta dal partito popolare contro il partito oligarchico4. Se questo accade, è perché gli stessi democratici, una volta giunti al, cedono al fantasma di una polis unica e indivisibile e si sperticano a rimuovere la guerra interna alla quale moncler donna pur devono la loro stessa posizione. Questa guerra è appunto chiamata stasis, parola che in greco significa tanto posizione o

stazione in piedi quanto insurrezione violenta o sedizione. Che il senso peggiorativo della parola sedizione, intesa come aperta guerra civile, abbia finito per prevalere non ci autorizza a misconoscere che, all’interno moncler uomo di una polis fondata sulla partecipazione popolare, ogni posizione, e non solo ogni posizione, l’intera è in un certo senso sediziosa5. Per questo è oggi importante far risuonare il senso originario della parola : non la gestione pacificata dei conflitti attraverso il consenso, bensì il conquistato da una parte della polis in una guerra contro il nemico oligarchico. Da quel momento il popolo si è reso padrone (kyrion) di tutto e si decide mediante decreti e tribunali in cui il popolo (o demos) predomina (o kraton)6. In un senso più concettuale, demokratia è il nome di quel regime nel quale il è esercitato dalla massa dei poveri, opposto all’oligarchia, nel quale il è detenuto dalla minoranza dei ricchi: di necessità quindi, dove i capi hanno il in forza della ricchezza, siano essi pochi o molti, ivi si ha l’oligarchia, dove invece lo hanno i poveri (aporoi), la : e tuttavia capita, come abbiamo detto, che quelli siano pochi, questi molti7. Questa straordinaria definizione della, in genere moncler outlet omessa dalla lista delle accezioni scientifiche del termine8, erge a rango di criterio essenziale il contenuto sociale piuttosto che il numero. Che Pluto finisca insediato sull’Acropoli dalla maggioranza dei cittadini, come accade nella commedia di Aristofane, non cambia di una virgola il problema e non trasforma in una oligarchia. Un regime nel quale una maggioranza di ricchi eserciterebbe il non dovrebbe essere definita, non più di quanto un regime nel quale governerebbe una minoranza di poveri lo si potrà dire un’oligarchia.

Il popolo o demos qui non si identifica al maggior numero, e nemmeno alla totalità dei cittadini, ma alla massa dei poveri, cosicché la consiste per essenza nel dei poveri. Allo stesso modo, l’oligarchia non consiste nel del piccolo numero (i pochi o oligoi), ma sostanzialmente in quello dei ricchi (poroi). A questo occorre aggiungere che indica una costituzione deviata: nella quale i poveri governano in vista del loro vantaggio in quanto poveri, e non in vista del vantaggio comune. Solo al governo dei poveri per i poveri si può allora applicare la definizione di.

Il merito maggiore di tale opposizione tra e oligarchia a partire dagli interessi sociali è anzitutto quello di far emergere in modo brutale, non piumini moncler fosse altro che in negativo, l’essenza oligarchica della governance neoliberale e la sua feroce opposizione alla intesa come sovranità di massa: questa forma di governance non costituisce un nuovo regime politico in senso stretto, che andrebbe così ad aggiungersi alla classificazione tradizionale dei regimi politici, ma un modo ibrido di esercizio del che deriva contemporaneamente dal governo dei pochi o dell’élite, nel senso di una esperto crazia, e dal governo per i ricchi nel senso della sua finalità sociale. questa forma che vorremmo analizzare per rendere comprensibile la singolarità della nostra attuale situazione.

La radicalizzazione del

Potremmo stupirci del fatto che non ci sia più stupore di fronte al continuo consolidamento delle logiche che hanno generato una delle peggiori dal 1929. Diversamente da quest’ultima, che aveva portato a una rimessa in discussione e dottrinale assai profonda, dal 2008 non è accaduto niente di simile. In un famoso articolo del luglio 2008 sulla fine del, Joseph Stiglitz faceva eco al famoso testo di Keynes sulla fine del laisser faire scritto nel 19269. Con questo parallelo dava a intendere che lo scenario degli anni Trenta stava per ripetersi. Sappiamo moncler bambino outlet com’è andata. Il, pur godendo di un esteso discredito presso fasce sempre maggiori di popolazione, pur suscitando variegate resistenze, si è radicalizzato a vantaggio della. E non è perché avrebbe dato prova della sua capacità di resilienza. Smarcandosi dai pronostici più ottimisti, il non è crollato, non ha ceduto il passo a un nuovo modo di regolazione. E non per questo oggi si limita a sopravvivere: radicalizzandosi, si è rafforzato. La del 2008, che nelle teste di molti avrebbe dovuto inaugurare una fase postneoliberista moderata, ha invece consentito una radicalizzazione neoliberista. In un saggio notevole (dal titolo The Strange Non Death of Neoliberalism), il sociologo britannico Colin Crouch ha posto la domanda decisiva: perché il è uscito rafforzato dalla 10? La radicalizzazione del è appunto uno dei fenomeni più significativi del periodo che stiamo attraversando. La sua massima è: peggio va, più durerà. Se la diminuzione delle tasse a favore dei più ricchi e il suo corrispettivo, gli aumenti per il maggior numero, non hanno dato i risultati promessi, non significa che i governi dovranno rinunciarvi. Anzi. perché tali diminuzioni e tali aumenti non sono stati abbastanza estesi che occorre perseverare sulla stessa strada.

Ricordiamo velocemente pochi dati. La finanziaria del 2008 ha bloccato la crescita, ha aumentato la disoccupazione, ha indotto una considerevole perdita di ricchezza: il 23% del Pil della zona euro, il 10% del Pil mondiale. Ha generato una spaventosa voragine nel debito pubblico, che ad esempio in Francia outlet moncler è passato dal 64% del Pil nel 2007 all’82% nel 2010, e negli Stati Uniti dal 65% al 93%. Su scala mondiale il debito è passato dal 53% del Pil al 70%, ovvero a un incremento del 54% tra piumini moncler scontatissimi il 2007 e il 2011. Gli Stati dell’Unione europea hanno investito 4500 miliardi di euro, cioè il 37% del Pil, per evitare il crollo del sistema bancario11. Se il costo finale di questo salvataggio non è così salato, possiamo comunque misurare l’ampiezza delle somme messe in gioco per evitare l’abisso.

Otto anni dopo l’esplosione della, le disuguaglianze continuano a crescere, la volatilità del capitale continua a essere alta, i sacrifici richiesti alle fasce sociali più modeste non smettono di moltiplicarsi, la situazione del mercato del lavoro continua a degradarsi, https://www.moncleroutlet-i.org i sindacati sono sempre più anemici, la sinistra sempre più a pezzi, ciò che sopravvive della social agonizza in diversi paesi, l’estrema destra procede a vele spiegate. L’Europa si frantuma, si strappa, si moncler outlet trebaseleghe discredita. La xenofobia si propaga, i rifugiati politici e climatici muoiono in mare e lungo le strade, si è smesso di tenere il conto del numero delle vite distrutte dalla disoccupazione. Gli andamenti di borsa, dal canto loro, sono tornati a sfondare valori massimi prima di precipitare di nuovo, i prodotti derivati proliferano, i dividendi sono ripartiti al rialzo, lo shadow banking, condizione di operazione di credito moncler outlet online uomo nella più completa opacità, ha strappato il testimone alle banche classiche E gli hedge funds, in agguato di qualunque occasione di veloce profitto sui mercati, si sono ritagliati una bella nicchia a fianco degli investitori istituzionali. Il sistema finanziario mondiale è sempre più minacciato dall’esplosione di bolle perfettamente prevedibili: le armi di distruzione di massa (Warren Buffet) dei prodotti derivati sono libera circolazione, le banche centrali hanno fatto iniezioni per

13.000 miliardi senza altra conseguenza dall’arricchimento delle banche private e l’alimentazione di nuove bolle12. I paradisi fiscali, nei quali sono congelati tra i 20.000 e i 30.0000 miliardi di dollari che sfuggono a qualunque fiscalità, prosperano come mai prima, sottraendosi ai timidi controlli. La finanza, l’immobiliare, il mondo politico continuano a vivere in stretta simbiosi: mai dal XIX secolo, con i suoi banchieri corrotti e i suoi baroni ladri, il denaro ha così tanto piegato la dei governanti alla propria legge. Le oligarchie politiche ed economiche hanno imposto la soluzione alla : far rimborsare dalla gran parte dei lavoratori salariati e dei pensionati le somme investite per salvare il sistema finanziario dal fallimento e rilanciare l’accumulazione del capitale. Un gigantesco esproprio impone alle popolazioni di rimborsare un debito che non hanno mai contratto. davvero il mondo alla rovescia di cui parla Aristofane, ma il mondo alla rovescia che oggi è diventato sistema.

La come forma di governo

In queste condizioni la alimenta la in una spirale senza fine. La radicalizzazione del deriva in larga parte da questa logica di autoalimentazione o più precisamente di auto peggioramento della. Se le economie capitalistiche del centro sono diventate allo stesso tempo più stabili e meno dinamiche, ciò deriva dal fatto che le disuguaglianze e la precarietà crescenti, legate all’intensificazione della concorrenza e all’accumulazione finanziaria improduttiva, bloccano la crescita e impediscono qualunque riassorbimento della moncler bambino saldi disoccupazione di massa. Persino gli economisti del Fondo monetario internazionale hanno finito per ammettere che le disuguaglianze crescenti sono moncler outlet dannose per la crescita economica13. Anziché portare avanti politiche attive più egualitarie ed ecologiche a sostegno della domanda, i governi, messi alle strette dalle grandi aziende e dalle banche, continuano a condurre ciascuno moncler outlet serravalle per conto proprio e contro gli altri delle politiche di competitività che riducono la quota piumini moncler saldi dei salari sul valore aggiunto, deprimono la domanda, indeboliscono il lavoro salariato organizzato. Perché ciò che sconvolge è appunto la distruzione di qualunque contrappeso, di qualunque opposizione, di qualunque fattore di stabilizzazione.

Più si dispiega la logica dominante, e più distrugge ciò che potrebbe farle da limite, più questa si rafforza secondo una logica propriamente infernale. Ha così indebolito la forza collettiva dei lavoratori salariati, ormai privi del negoziale che gli consentiva di difendere le istituzioni di protezione sociale, il loro di acquisto, il del lavoro. Ha tratto profitto dal rientro nei ranghi della sinistra di governo per gettare discredito sulle forze ausiliarie che vorrebbero trovare una ricomposizione con questa sinistra (una parte degli ecologisti, le frazioni concilianti e opportuniste dei vecchi partiti comunisti). persino riuscita a compromettere forze più giovani, come Syriza in Grecia. Ma, soprattutto, ovunque sta minando le stesse fondamenta delle democrazie liberali, fino a intaccare la stessa legittimità elettorale. E questo non attraverso l’organizzazione di un colpo di stato, sul modello cileno, ma attraverso la minaccia di una distruzione delle banche e dell’economia, con il ricatto sulle condizioni di vita delle popolazioni.

I guess Sacramento was involved, they offered him a big deal

May 13, 2014   //   by jestell156   //   News  //  No Comments

They could win extra points for snoring, adopting goofy sleep positions or wearing outlandish night wear in plain view of gawking shoppers.Their sofas were lined up in parallel numbered lanes like those of a track and field meet, and eight rounds were being held per day.The winner of the inaugural round was a portly and loquacious construction worker, 47 year old Fermin Lominchar, who raised his arms in triumph as he mounted the podium. He was timed as having slept 18 minutes, much of it with his generous gut sticking out from an untucked plaid shirt.”I just conked out. No problem whatsoever,” he said, winning a $42.30 gift certificate.No snoring was detected among the first five contestants.

canada goose clearance sale School officials said they had received an outpouring of support from the community. Teacher and support staff were to return on Wednesday, May 23, and students were to return to class on Tuesday, May 29, district officials said. Mental health support was to be provided throughout the district, along with a toll free crisis hotline.. canada goose clearance sale

canada goose canada goose outlet online store factory sale In Game 2 the Bantams faced a much weaker team from Williams Lake. They were behind the whole game but did not quit. Late in the third trailing 6 4 and shorthanded Kody Kellar made an outstanding individual effort to canada goose jacket outlet store give Terrace a chance making it 6 5. canada goose factory sale

Canada Goose Online Q: I was an independent contractor for a few years more than 20 years ago and (stupidly) did not pay my estimated quarterly taxes or any Social Security. I have since repaid the tax debt and am clear with the IRS (thank goodness) but never paid anything into canada goose jacket outlet toronto Social Security for those years. You can easily see the missed years on my work history on the “my Social Security” website. Canada Goose Online

Canada Goose Coats canada goose victoria parka outlet On canada goose outlet store uk Sale Ed had higher ratings than Anderson Cooper on CNN, but MSNBC took away Ed microphone. The mainstream media, corporate America and the ruling political elite found Ed too dangerous, because instead of the politics of abortion and canada goose outlet in montreal social identity that sadly consumes our media and politics today, he spoke to every American dream of a fair economic deal. Had Ed still had a mainstream media platform, he would have been a real threat to the rise of Trump. Canada Goose Coats On Sale

canada goose clearance I learned that there are so many fields of science that I have never even considered and being here really canada goose outlet locations in toronto opened my eyes to the amazing things that women are doing in our area. Like to learn more about forensic nursing and help young kids. Excited to grow up! I have a lot of decisions to make but I not stressed about how soon I need to make these decisions. canada goose clearance

canada goose uk shop Audit found that government recognizes the importance of https://www.canadagooseoutlet4sale.com planning for information technology disruptions and have a number of canada goose outlet toronto factory good practices in place, said Doyle. There are several areas of IT continuity planning that could canada goose outlet vip be improved, particularly regarding recovery from a major disaster. Audit examined a sample of critical business functions canada goose outlet in vancouver in different ministries. canada goose uk shop

canadian goose jacket However, there is so much going on and so many possible themes in the song and the video, that the possible messages become confusing and up for interpretation. As with all confusion and interpretations some people get fiercely defensive of their opinion, to the point they dehumanise their opponent to try and canada goose outlet win an argument. I think part of the message of this video and song is that is is supposed to be confusing and there is no one right answer. canadian goose jacket

Canada Goose Parka To support the further development and premiere of “Refugia.” This work will highlight the worldwide refugee crisis and will draw attention to the displacement of peoples, now and throughout time. The Moving Company, a devised theater ensemble in Minneapolis, will be in residence at the Guthrie Theater to refine and mount a fully realized mainstage production of the work. They will workshop themes surrounding immigration, borders, and exile with theater students at the University of Texas, Austin.. Canada Goose Parka

buy canada goose jacket 2. canada goose outlet in new york A strong side part always looks polished. When I don’t canada goose outlet kokemuksia know what to do with my hair, I part it sideways really sideways like to the outer edge of my eyebrow (for Bacall and for me always on the left). In my build, I decided to use three different coloureds of marbles Black White and Brown. I also decided to use some epoxy resin in my build to give it my custom touch. The overall build procedure is similar to the wooden construction build but since the stone canada goose factory outlet is harder than the wood that’s why this took a lot more time then the wooden chess board build. buy canada goose jacket

Canada Goose Outlet The Board would like to take this opportunity to thank Rob for his service to the company over the past 37 years and canada goose outlet store montreal to wish him well in retirement. Chairman of the Board, Gord Howie, said of Rob “Rob started with City West as a telephone lineman and made his way to the top through commitment, hard work and perseverance. A lot of what City West is today is in no small part thanks to Rob’s contributions. Canada Goose Outlet

canada goose I was never really that worried. I guess Sacramento was involved, they offered him a big deal. And typical Andre, he decided he was gonna play a joke on Bob [Myers] and me. I been playing it since I was 6, 7 years old. Just have fun. To his old canada goose outlet online reviews high school, Logan Rogersville canada goose.